L’importanza dei link per un sito web

link-building

Sicuramente la costruzione di una buona link building in grado di influenzare positivamente il posizionamento delle pagine del tuo sito è il lavoro più complesso per un professionista della SEO.

La creazione dei link non segue uno schema preposto come per la SEO on-page. Questo tipo di lavoro è quello più rischioso e complesso:

  • È facile incorrere in penalizzazioni. L’update di penguin punta proprio a penalizzare tutti quei link che risultano costruiti e non naturali.
  • Trovare dei link che possano realmente fare la differenza è un lungo lavoro di analisi e strategie che portano il consulente seo a pensare fuori dagli schemi con l’obiettivo di ottenere link in grado di portare un vantaggio reale al tuo obiettivo finale.

Perché la link building è fondamentale per il posizionamento

La link building costituisce la parte preponderante di quello che è definito SEO off-page, può essere sicuramente considerata come la parte che condiziona di più il posizionamento di un sito web.

Sicuramente tra i più di 200 fattori che Google analizza prima di posizionare i risultati in serp, i link ricevuti da domini diversi hanno sempre un peso preponderante. Infatti, in un recente articolo su SemRush si è rivelato come le prime posizioni sono sempre quelle occupate da siti con link da domini unici.

Questo significa che per ottenere un vantaggio competitivo tale da posizionarsi nella prima pagina per una keyword con un intento commerciale rilevante sarà necessario ricevere link diversi da domini diversi.

Ovviamente la link building rappresenta solo una parte del lavoro del consulente seo, infatti prima vi sarà tutta la parte di ottimizzazione on-page dal contenuto, ai meta tag alle stesse immagini.

Successivamente sarà possibile lavorare anche sugli elementi off-page.

Distinzione tra link buoni o cattivi

Bisogna sempre lavorare tenendo bene a mente che cosa è un link cattivo e quali ripercussioni potrà avere sul tuo sito. Un backlink non buono potrà portare ad una penalizzazione da parte di google che potrà essere applicata sulla pagina o sull’intero sito.

Questo potrà portare ad una perdita di fiducia da parte di google e quindi a una perdita sostanziale dei tuoi posizionamenti.

Come evitare un backlink cattivo?

Bisogna prestare molta attenzione da dove viene generato il backlink in quanto questo potrà essere tossico e condizionare negativamente il lavoro che si sta svolgendo. Evitare assolutamente:

  • link da directory di articoli;
  • link a directory di siti;
  • assolutamente da evitare link a pagamento,
  • scambi di link.

Che cos’è un buon backlink?

Un buon link è un collegamento naturale. Ovvero questo avviene, per esempio, quando un altro sito del mio settore trova un mio contenuto utile e lo linka dal suo sito consigliandone la lettura.

Un buon backlink proviene da un sito autorevole, che presenta una certa anzianità (per maggiori informazioni vedere l’articolo Quanto incide l’età di un dominio sul suo posizionamento nei motori di ricerca?) e che ospita contenuti di qualità.

Ovviamente programmare dei link naturali è pressoché impossibile ma, un buon consulente seo, è sicuramente in grado di indicarti diverse opportunità da sfruttare per avere un profilo di backlink pulito e che possa giovare al tuo posizionamento.

In conclusione i backlink sono ancora fondamentali per la seo e per il posizionamento agli occhi di google.