Dipingere con il caffè: artisti con l’espresso

dipingere-legno-caffe_800x533

Non solo acquerelli, colori a tempera, ad olio o matite. C’è anche un altro modo di disegnare e creare opere pittoriche dando così libero sfogo alla propria creatività: è possibile infatti dipingere con il caffè. Basta usare un pennello, un foglio di carta e una tazzina della scura bevanda tanto amata da noi italiani.

 

Da secoli il caffè è conosciuto in primis per le sue proprietà energizzanti e perchè delizia il palato, a patto di sceglierlo di buona qualità.

Se vuoi acquistarlo online, su cialdemania.it trovi le migliori marche e le miscele più pregiate, tutte a prezzi convenienti.

Oltre a berlo puoi farne svariati usi. Uno tra i tanti è proprio l’impiego come colorante da disegno.

Usato su diversi tessuti e addirittura per antichizzare il marmo, la profumata tazzulella frutto dei chicchi di arabica e robusta, può essere impiegata al posto dei classici colori per realizzare originali dipinti dallo stile vintage. Scopriamo come.

Dipingere con il caffè: la coffee painting

Come già accennato, il caffè, oltre che bevanda preferita da milioni di persone è utilizzato anche per diversi altri scopi: può diventare un ottimo concime per le piante se usato al posto dell’acqua oppure un efficace repellente per gli insetti.

In questo articolo ci soffermeremo sul come utilizzare il caffè per colorare.

La coffee painting è proprio l’arte di dipingere con il caffè.

Economica e 100% green, la sua colorazione scura permette di creare deliziose opere, dando appunto la possibilità anche a chi non è proprio pratico di disegno o pittura di realizzare alberi, paesaggi o addirittura ritratti piacevolmente antichizzati.

Sei pronto a scoprire come si fa a pitturare con il caffè? È semplice, originale oltre che un’attività rilassante per la mente e per il corpo.

Come disegnare con il caffè

Sgabello, tela, tavolozza e una tazzina di caffè, qualsiasi miscela. Puoi anche scegliere di usare il contenuto di una cialda, una capsula o il macinato che hai appena utilizzato per prepararti un espresso se non vuoi sprecare nulla.

Chiaramente più la miscela sarà concentrata più il colore sarà naturale, accentuato e scuro.

Se hai la possibilità, la soluzione perfetta sarebbe quella di preparare il decotto di caffè: versa la polvere in un pentolino con poca acqua, porta ad ebollizione, poi fai cuocere per 3 o 4 minuti a fuoco basso.

Spegni infine la fiamma e filtra tutto: otterrai un miscuglio denso e scurissimo, perfetto perché una volta diluito con acqua assumerà diverse intensità e quindi svariate tonalità di marrone.

Potrai così realizzare tantissime sfumature differenti di colore, rendendo la tela ancora più bella.

Il consiglio è quello di tracciare prima i contorni del disegno e riempire poi le sagome alternando le diverse gradazioni di caffè.

Potrai poi ripassare i bordi con una matita o un pennarello sempre sui toni del marrone per completare l’opera.

Come base puoi scegliere la classica tela da dipinto ma anche i tessuti come il cotone, il lino o un classico foglio di carta.

Colorare il legno con il caffè

Solo carta e tessuto? Assolutamente no! Sono diversi i materiali che si prestano perfettamente alla pittura con il caffè. Uno di questi, se non addirittura il migliore in assoluto è il legno.

Scurire il legno con il caffè è facilissimo e garanzia di un ottimo risultato.

Ovviamente è possibile solamente su un legno non trattato, oppure carteggiato e preparato per ricevere la nuova tonalità. Si può utilizzare un pennello largo, una spugna o addirittura immergere la parte interessata in una ciotola con il caffè.

 

La tintura può essere spennellata omogeneamente su tutte le superfici; in alternativa si possono creare, anche in questo caso, dei contrasti chiaro-scuro con diverse passate e un caffè più o meno diluito.

Questa tecnica è valida per sedie, tavoli, armadi ma anche per i piccoli oggetti di arredamento che renderanno la tua casa ancora più originale e vissuta.

Disegni con il caffè per bambini

Quella di disegnare con il caffè è un’attività perfetta anche da proporre ai bambini: perché non sostituire i classici colori con questo colorante naturale?

Ovviamente bisogna prima lasciar raffreddare la bevanda e far indossare ai bimbi un grembiulino adatto, magari vecchio, da lavare nel caso in cui si sporchi. Si divertiranno tantissimo!

Sapevi che si può pitturare anche con il caffè? Ci hai mai provato?

Se ti piace questa bevanda, dopo averla degustata (o magari mentre la assapori) dal primo all’ultimo sorso, per un piacere insostituibile, ora sai che puoi anche usarla per disegnare intingendo il pennello (o addirittura usando le dita) nella tazzina: scoprirai un’arte bellissima e rilassante.