Documentazione tecnica: ti regalo 6 consigli per migliorare la tua scrittura tecnica

documentazione-tecnica-1_800x533

La scrittura tecnica rappresenta molto spesso il modo per comunicare informazioni utili ma complesse in modo semplice.

Questo tipo di scrittura trova applicazione in diversi campi, in particolare viene utilizzata per realizzare la documentazione tecnica di un’impresa.

Se stai cercando qualche consiglio utile per realizzare documenti tecnici di qualità e facilmente consultabili dai tuoi utenti non devi fare altro che prendere carta e penna: in questo articolo ti regalo 6 semplice consigli che puoi sfruttare per avere una documentazione tecnica perfetta!

Scopri l’offerta di Timage che da oltre vent’anni realizza documentazione tecnica aziendale.

Buona lettura!

1 . Scrivi utilizzando un linguaggio semplice

Quando scrivi documenti tecnici devi sempre ricordare che ti stai rivolgendo ai tuoi consumatori, per questo devi cercare di utilizzare un linguaggio che sia il più possibile semplice.

Realizza testi concisi, per una comunicazione efficace e alla portata di tutti.

2 . Fornisci una spiegazione per ogni cosa

Cerca di scrivere i tuoi manuali spiegando sempre prima il concetto: chi legge deve poter comprendere ogni frase.

Se un utente durante la lettura di un documento incontra un concetto che lo confonde oppure lo porta a mettere in discussione l’intero articolo, non finirà mai di leggere.

Si fermerà prima e giudicherà il tuo contenuto incomprensibile.

3 . Evita sempre la prima persona (io, Noi)

Nella scrittura tecnica formale l’utilizzo della prima persona scoraggia il lettore: questo molto probabilmente dipende dal tipo di applicazione oppure dal tono più o meno informale.

Ricorda sempre che il tuo obiettivo è comunicare con il pubblico.

4 . Evita di utilizzare termini ambigui

Non utilizzare mai espressioni come “un po” oppure “un momento”: quantifica sempre il tempo necessario.

In generale ti consiglio di non usare mai termini che possono essere ambigui: cerca sempre di dare informazioni precise e dettagliate.

Utilizza termini descrittivi, immagini oppure grafici per spiegare l’obiettivo finale.

5 . Ridurre i modificatori

Quando realizzi documentazione tecnica corri il rischio di confondere il lettore utilizzando frasi o termini modificati privi di verbi descrittivi oppure nomi per spiegare al lettore cosa è cambiato.

Per esempio “A volte questo non dipende dalla conoscenza del lettore”.

Un modo corretto per esprimere questa frase è:

“A volte questo errore  si verifica indipendentemente dalla conoscenza del lettore”

Per una comunicazione efficace ti consiglio di utilizzare verbi descrittivi e nomi propri e, allo stesso tempo di, ridurre oppure eliminare l’uso di pronomi e di termini non specifici.

6 . Non utilizzare termini sconosciuti

Molti termini potrebbero essere conosciuti solo all’interno di una particolare azienda oppure regione, oppure potrebbero essere utilizzati termini diversi per parlare di uno stesso argomento.

Questo consiglio si ricollega perfettamente con quello che ti dicevo all’inizio: scrivi utilizzando termini conosciuti e semplici.

Il testo deve poter essere compreso da tutti e per questo utilizzare uno “slang” particolare potrebbe compromettere il tuo obiettivo finale, ovvero: comunicare in modo efficace ed efficiente.

Conclusioni

Eccoci arrivati alla fine di questo articolo: spero che quello che hai letto ti sia stato utile per scrivere la documentazione tecnica della tua azienda.

Mi raccomando di rileggere sempre quello che scrivi, magari farlo leggere anche a persone esterne al tuo ambiente di lavoro per avere un parere oggettivo.

Riesaminare i testi prodotti è il solo modo che hai per correggere eventuali errori e per fare in modo che tutti i tuoi clienti riescano a trovare con estrema facilità le informazioni di cui hanno bisogno.

Una documentazione tecnica di qualità influisce notevolmente sulla reputazione della tua azienda e del tuo brand!