Vendita profumi online: 5 consigli utili

Spinto anche dal lockdown, lo shopping on line è diventato nel tempo, un sistema sempre più amato ed usato per poter effettuare acquisti. Ed anche i profumi non fanno eccezione, anche se qui c’è una difficoltà in più: scegliere la fragranza giusta quando non si può annusare da un cartoncino, vaporizzare in aria o nell’incavo dei polsi per poterla apprezzare al meglio. Ma come orientarsi per poter acquistare in sicurezza profumi on line ed essere pienamente soddisfatti?

Come acquistare profumi on line

Prima dei nostri cinque consigli, ricordiamo che online occorre effettuare gli acquisti sempre con prudenza ed attenzione. Nello specifico per i profumi, occorre fare anche più attenzione poiché prodotti contraffatti oltre ad essere illegali possono contenere sostanze tossiche o pericolose, che possono causare dermatiti o intossicazioni vere e proprie.

1. Cosa fare prima di scegliere un profumo on line?

Dipende se il profumo è una fragranza che usiamo già oppure no. Se già la usiamo, possiamo andare a colpo sicuro che ci piacerà; lo stesso vale se il profumo da regalare è espressamente richiesto da chi lo usa da tempo.
Se il profumo è una fragranza particolare, possiamo passare prima in una profumeria per poter annusare la fragranza da un cartoncino, oppure provarla su noi stessi prima di procedere all’acquisto on line.
In alternativa, possiamo pensare agli odori che ci piacciono di più (per esempio il profumo di mare si ritrova nelle fragranze ozonate, la tuberosa ed il gelsomino nelle note floreali, cannella e noce moscata per le note speziate e così via) per creare un bouquet olfattivo che ricercheremo poi on line. Ci sono molti siti online che presentano cataloghi strutturati ed articolati per marchi: tra questi senza dubbio emergono quelli che possono giocare su concessione dirette dei profumi dei migliori marchi come Dior e altri. Siti affidabili e credibili su cui poter acquistare con serenità.

2. Dove comprare i profumi on line? Da siti sicuri

La sicurezza di un sito si può vedere già dall’indirizzo internet: se il link inizia con https siete su un sito sicuro, poiché rispetta gli standard di sicurezza richiesti non solo per una navigazione on line senza sorprese, ma anche e soprattutto delle transazioni monetarie sicure; se non hanno questo protocollo, diffidate da lasciare i vostri dati, poiché potrebbero carpire i numeri delle carte di credito.
In secondo luogo, se sono profumerie che hanno store non solo online ma anche off line oppure se sono siti di e-commerce con una buona reputazione sul mercato.
In terzo luogo, il sito deve poter fornire delle indicazioni sulle note olfattive preferite: un profumo infatti non si può – ahinoi – annusare on line, ma se si conoscono le caratteristiche che lo compongono, come le note di testa, cuore e fondo, si può operare una buona scrematura nel caso si voglia optare non per un profumo che non si conosce ma abbia delle caratteristiche simili a quello che si usa già di solito, o ad esempio voler acquistare un profumo non per uso personale ma per regalarlo.
Infine questi siti devono fornire anche almeno due o tre diversi sistemi di pagamento fra Paypal, carta di credito, contrassegno carta prepagata, addebito diretto SEPA.
Alcuni esempi di siti sicuri che rispettano queste caratteristiche sono Sephora (che permette di filtrare le fragranze sul sito attraverso le note olfattive, oltre a regalare alcuni campioncini omaggio per gli acquisti on line), Greta (che ha diversi filtri oltre alle fragranze ed offerte periodiche; in più propone non solo brand conosciuti e anche di nicchia, e come Sephora regalare alcuni campioncini omaggio per gli acquisti on line), Amazon (l’e-commerce più noto a livello globale, che permette oltre alla ricerca delle note olfattive, anche di visionare le recensioni degli utenti), ma sono tanti gli store certificati che rispondono a queste caratteristiche.

3. Sito che vende profumi scontati … anche troppo

Va bene trovare un profumo scontato, ma occhio allo sconto! Se per un profumo di marca scendono del 50 o del 60% è bene diffidare perché potrebbero essere prodotti falsi o manipolati che dopo qualche giorno di uso potrebbe perdere quasi del tutto l’aroma. L’ideale è affidarsi a siti sicuri e affermati che offrono sconti periodici del 20-30% così da poter ottimizzare il prezzo al momento migliore.

4. Come riconoscere un profumo contraffatto: alcune dritte

Sono profumi con scatole diverse dall’originale, con scritte leggermente diverse e/o simili, sono prodotti molto probabilmente contraffatti, dai quali, anche per motivi di salute, conviene tenersi alla larga.
In generale, già dalla confezione si può capire: quelle originali hanno uno spesso strato di cellophane che aderisce come un guanto alla scatola, mentre nei profumi contraffatti può non essere molto sottile e staccato eccessivamente dalla scatola o addirittura mancare del tutto.
Poi nei prodotti contraffatti le scritte sono diverse: ad esempio ci sono alcune lettere in più, in meno o modificate che possono non saltare subito all’occhio specie se si legge di fretta, o ancora scritte non coerenti con il prodotto (ad esempio, trovare scritto su un profumo francese eau de profumo è spia di una contraffazione) e/o il logo della marca è assi metrico rispetto all’asse dell’intera bottiglia.
Un prodotto originale ha sempre indicata il paese di fabbricazione, il codice di rintracciabilità, il numero di lotto, la composizione completa degli ingredienti, i millimetri di fragranza, la data di scadenza ed un codice a barre corrispondente al luogo di produzione, mentre un prodotto contraffatto salta alcuni di questi parametri.
Inoltre la fiala contenente il profumo originale nella scatola deve avere una struttura pieghevole in cartone che la protegga perfettamente dagli urti, cosa che nelle imitazioni manca.

Circa la fiala, deve essere un unico pezzo di vetro senza linee di giunzione (cosa che spesso non avviene nei profumi contrafatti), per garantire che il prodotto non si alteri nel tempo. Altri aspetti importante sono il colore del profumo (quelli contraffatti sono leggermente o totalmente diversi), il peso della fiala (importante negli originali, più leggera in quelli contraffatti) e la superficie della bottiglia (che è liscia negli originali, più ruvida in quelli contraffatti

5. Acquisti profumi tester online

Per acquistare un prodotto sicuro ma risparmiando, in alternativa, e specialmente se è per uso personale, si possono acquistare i tester, ma sempre da siti sicuri che rispettino i criteri appena elencati. I tester infatti sono identici a quelli che si acquistano in profumeria ma hanno un packaging molto minimale, poiché sono una sorta di “prove”che sono inviate dalle aziende come ad esempio allo scopo di farlo provare al cliente. Rinunciando così al packaging, si può avere un prodotto di qualità con dei notevoli risparmi, ma occorre avere un po’ di esperienza e familiarità con la fragranza scelta per distinguere un tester da un falso.